È un giorno speciale, anche se non sembra. Un ragazzo è nascosto sotto una pila di vestiti sporchi, in una stanza. Vediamo solo le sue mani, intento a scrivere un diario. Lui e noi aspettiamo. Aspettiamo l’arrivo di Fata Madrina, una donna sulla cinquantina, altamente improbabile, con una splendida torta finta: spera che lui finalmente accetterà di festeggiare il suo compleanno. Ma il Ragazzo non vuole spegnere quelle maledette candeline. Costringe la Fata a giocare con lui, ancora una volta, l’ultima. Il tiro alla fune continua tra incantesimi non più molto efficaci, orsi giganti di peluche, madri inchiodate al muro, storie di denti da latte, esercizi spirituali e fumo di sigarette. La Fata sempre più scomposta, il Ragazzo sempre più forte. Alla fine, però, arriverà anche per lui il momento di uscire allo scoperto e aprire la porta sulla vita.

Pin It on Pinterest