Mercoledì 14 dicembre, ore 20:45

testo: Niccolò Matcovich
regia: Cristiano Vaccaro
con: Chiara Acaccia, Valerio Riondino

L’imbroglietto è un divertissement che, mettendo in scena l’archetipica coppia, in questo caso rappresentata da due tipi non ben definiti, riflette “alla leggera” sulla situazione critica che vive il teatro oggi in Italia, costringendo i personaggi alla “fame di storie” ma anche, e forse più, alla “fame di poltrone”, come qualcosa da mettere sotto i denti nell’illusione che possa essere cibo per l’anima ma anche e soprattutto per il corpo, necessità fisiologica di sopravvivere.

Niccolò Matcovich. Autore, regista e attore. Si diploma in Drammaturgia presso la Civica Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano e partecipa come autore e regista a numerosi festival, tra cui Contaminazioni, Santarcangelo Festival e Roma Fringe Festival. Oltre ai vari riconoscimenti vince il Premio per “Miglior regia” a “Drammaturgica 2016” del Teatro Hamlet di Roma, il Concorso “Corto 5” indetto da Sblocco 5 a Bologna 2016, e la VII edizione del Concorso Internazionale Drammaturgia Castello di Duino di Trieste. Riceve anche la Menzione Speciale della Giuria all’VIII edizione Premio “Giovani realtà del Teatro” di Udine e il Premio speciale della Giuria alla X edizione Premio Drammaturgia Maurizio Donati di Tarquinia. Come autore pubblica “Radici” in “Trittico a nudo”, “Incubo” pubblicato in “La mia poetica” e “Grumi (Memorie del cazzo)” pubblicato in “New writing Italia 2”, a cura di Rodolfo Di Giammarco e Valentina De Simone, edizioni Editoria&Spettacolo.
Nel 2015 fonda la Compagnia Habitas.

Pin It on Pinterest